Ministero dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE

SCHIAPARELLI - GRAMSCI TECNICO

Codice Fiscale: 97699280158 Codice meccanografico: MITD09901Q

VERBALE DELLO SCRUTINIO

Anno Scolastico 2019/2020

Verbale N.: 3

Il giorno 16 del mese di Dicembre dell'anno 2019, alle ore 18:35 nell'aula 6 si riunisce il Consiglio di Classe della classe 5^ARIM AFM - TRIENNIO, con la sola presenza dei docenti, per trattare il seguente argomento posto all'ordine del giorno:

Scrutinio PRIMO TRIMESTRE

1. Valutazione globale della classe.

2. Valutazione quadrimestrale e relative operazioni di scrutinio

Presiede la riunione D.S. Loredana Leoni; funge da segretario il prof. Fabrizio Zavatarelli, coordinatore: Bertotti Maria Rita.

Sono presenti i docenti elencati nella seguente tabella:

Docente

Materia

Sostituito da o Assente

Buonriposi Paola Ombretta

LINGUA E LETTERE ITALIANE STORIA

Bertotti Maria Rita (coordinatore)

INGLESE

Chiericati Claudia Monica Luisa

FRANCESE

Bottos Liviana

SPAGNOLO

Aloè Layla

Zavatarelli Fabrizio

MATEMATICA

Di Candio Maria Angela

EC.AZIENDALE E GEOPOLITICA

Righi Francesca

DIRITTO RELAZIONI INTERNAZIONALI

Aprea Teresa

SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE

Garavelli Paola Enrica

RELIGIONE

I Professori assenti, come indicato in tabella, risultano regolarmente sostituiti con delega scritta dal Dirigente Scolastico e sono in possesso di tutti gli elementi per effettuare la valutazione.

Alla classe sono iscritti gli studenti elencati in fondo al presente verbale

Risultano trasferiti gli studenti di seguito elencati e, ai sensi del R.D. 4/5/25 n. 653, sono considerati ritirati gli alunni elencati con la dicitura "RITIRATO.

Alunno

Causale

Data

Eventuale scuola di destinazione

Il Presidente, accertata la validita' della seduta e costatata la legittimita' delle operazioni di scrutinio, ricorda che ogni discussione, argomentazione o decisione presa nel corso della stessa e' strettamente riservata, e vincola i presenti al segreto di ufficio.

Il Presidente richiama quindi i principi e i criteri deliberati in merito dagli Organi Collegiali, nonché la normativa vigente che regola lo svolgimento degli scrutini e la valutazione degli alunni (OO.MM. n.126 del 20.04.2000, n.90 del 21.05.01 e n.56 del 23.05.2002, n.26 del 15.03.07, n.92 del 5/11/2007, n. 30/2008, n. 40/2009, ai DD.MM. n. 42 del 22.05.07, n. 80 del 3/10/07, n. 5 del 16/01/09 e alla C.M. n.50 del 20/05/09).

Richiama inoltre i seguenti contenuti del DPR 22 giugno 2009, n. 122:

1. Il docente della disciplina propone il voto in base ai criteri indicati nel P.O.F., ad un giudizio motivato desunto dagli esiti di un congruo numero di prove effettuate durante la corrente frazione temporale, e sulla base di una valutazione complessiva dell'impegno, interesse e partecipazione dimostrati.

2. Per quanto riguarda il voto di comportamento il Dirigente precisa che esso e' assegnato per ciascuno studente in base ai criteri deliberati dal Collegio docenti. Secondo l'art. 7, commi 2 e 3 del DPR 122/09: "La valutazione del comportamento con voto inferiore a sei decimi in sede di scrutinio intermedio o finale e' decisa dal consiglio di classe nei confronti dell'alunno cui sia stata precedentemente irrogata una sanzione disciplinare ai sensi dell'articolo 4, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 24 giugno 1998, n. 249 e successive modificazioni, e al quale si possa attribuire la responsabilita', nei contesti di cui al comma 1 dell'articolo 2 del decreto legge, dei comportamenti: a. previsti dai commi 9 e 9-bis dell'articolo 4 del decreto del Presidente della Repubblica 24 giugno 1998, n. 249 e successive modificazioni; b. che violino i doveri di cui ai commi 1, 2 e 5 dell'articolo 3 del decreto del Presidente della Repubblica 24 giugno 1998, n. 249 e successive modificazioni. La valutazione del comportamento con voto inferiore a sei decimi deve essere motivata con riferimento ai casi individuati nel comma precedente e deve essere verbalizzata in sede di scrutinio.

3. Per gli studenti che in sede di scrutinio, presentino in una o piu' discipline valutazioni insufficienti, il consiglio di classe, sulla base dei criteri preventivamente stabiliti, procede ad un valutazione della possibilita' dell'alunno di raggiungere gli obiettivi formativi e di contenuto propri delle discipline interessate entro il termine dell'anno scolastico, mediante lo studio personale svolto autonomamente o attraverso la frequenza di appositi interventi di recupero.

Il Dirigente scolastico invita quindi il coordinatore a tracciare un quadro complessivo della classe, in relazione ai seguenti ambiti:

a) Risultati acquisiti rispetto alla situazione di partenza:

A fronte di un gruppo di studenti che si impegna nel lavoro costantemente, ottenendo risultati soddisfacenti, un’altra parte non si impegna in modo adeguato.

b) Partecipazione al dialogo educativo:

Non tutta la classe partecipa in modo proficuo al dialogo educativo.

c) Frequenza:

Si segnalano alcuni casi di frequenza irregolare.

Il voto di comportamento e' assegnato dal Consiglio di Classe su proposta del coordinatore, motivando la decisione in rapporto ai criteri definiti dal Collegio docenti:

Alunno

Voto

Motivazione/Giudizio

Belo Mariah Nelzy

9

Scheda allegata come da collegio docenti del 26.11.19

D'Ascenzi Paolo

8

Scheda allegata come da collegio docenti del 26.11.19

Delos Santos Kim

8

Scheda allegata come da collegio docenti del 26.11.19

Evora Vivienne Joy

9

Scheda allegata come da collegio docenti del 26.11.19

Garcea Beatrice Rosalia Gra

8

Scheda allegata come da collegio docenti del 26.11.19

Giammarrusti Gabriel Sami

7

Scheda allegata come da collegio docenti del 26.11.19

Hata Sarah Denise

8

Scheda allegata come da collegio docenti del 26.11.19

Montealto James Wilfred

8

Scheda allegata come da collegio docenti del 26.11.19

Muceros Maria Carla

9

Scheda allegata come da collegio docenti del 26.11.19

Paulli Beatrice

9

Scheda allegata come da collegio docenti del 26.11.19

Shatat Yosra

8

Scheda allegata come da collegio docenti del 26.11.19

Vito John Lloyd

7

Scheda allegata come da collegio docenti del 26.11.19

Zepeda Alvin

7

Scheda allegata come da collegio docenti del 26.11.19

Dopo ampia discussione, tenuto conto dei criteri deliberati dal Collegio docenti e dei giudizi emersi da un congruo numero di verifiche, il Consiglio prende in esame per ciascuna disciplina le proposte di voto e le discute prima di assegnare il voto definitivo.

Alla famiglia sono comunicate le decisioni assunte dal Consiglio di classe, le specifiche carenze rilevate e i seguenti voti proposti per ogni disciplina nella quale lo studente non abbia raggiunto la sufficienza.

Alunno

Discipline

Al termine delle operazioni di cui sopra il presidente del consiglio di classe provvede alla lettura dei voti e alla loro trascrizione sul tabellone allegato al presente verbale.

Attribuzione del credito relativo al periodo del quarto anno trascorso all’estero per lo studente Giammarrusti Gabriel.

Lo studente risulta sufficiente in tutte le materie, eccetto che in matematica, diritto ed economia aziendale, che vengono però compensate dai voti espressi nella scheda di valutazione rilasciata dalla scuola frequentata all’estero. Si valuta quindi una media pari a 6, corrispondente a 9 (nove) punti di credito.

 

Letto, approvato e sottoscritto il presente verbale, la seduta e' tolta alle ore 19:00.

MILANO li, 16/12/2019

IL SEGRETARIO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Segretario

D.S. Loredana Leoni

______________________________

______________________________

Allegato A

Di seguito sono indicati i giudizi sintetici per alunno e per materia

Alunno

Giudizio